Consumo responsabile al ristorante


Cibo delizioso, atmosfera accogliente, sommelier appassionato… il ristorante è il luogo ideale per degustare il vino. Le nostre indicazioni per un consumo moderato:

  • Una bottiglia da 750 ml equivale a circa 7 bicchieri. È troppo? Chiedete mezza bottiglia.
  • Vino al bicchiere. È l’idea perfetta così ognuno sceglierà in base ai propri gusti. Ed è anche un’opportunità per fare nuove scoperte… con fiducia!
  • Non è assolutamente necessario privarsi di un bicchiere di vino per accompagnare un piatto gustoso! Chi guida non dovrà tuttavia superare tasso alcolico di 0,5 g/l.
  • In caso di dubbio, meglio chiamare un taxi o dirigersi alla stazione più vicina!


Consumo responsabile a una festa


Quando si dà una festa, il vino è un elemento essenziale nella celebrazione, quindi ecco alcuni consigli per invitare a un consumo moderato.

  • Selezionare i vini con cura, rivolgendosi eventualmente a un sommelier. Andare alla scoperta di nuove etichette, essere curiosi e audaci! Prevedere il numero di amanti del vino tra gli ospiti e ricordare che una bottiglia serve per 4 persone.

  • Rispettare e apprezzare il vino è uno dei modi migliori di evitarne l’abuso. Servire quindi il vino in bicchieri eleganti e degustarlo con attenzione: colore, aroma, gusto.

  • Organizzare il servizio del vino in modo da evitare di riempire i bicchieri più di 4 volte nell’arco della serata. Servire anche bevande analcoliche: acqua, succhi di frutta e bibite.

  • Accompagnare il vino alle specialità gastronomiche e invitare gli ospiti ad assaggiarle: verdure a quadretti e condimenti leggeri, formaggio, biscotti o piccoli snack.


Non servire più vino a coloro che dovranno guidare un’ora prima della partenza. E non dimenticare di servire caffè e tè.

Per maggiori informazioni su modelli di assunzione del vino e salute, visitare www.wineinformationcouncil.eu


Per eventuali dubbi e chiarimenti sull'assunzione abituale di alcolici e salute, consultare il proprio medico o il medico di famiglia.
Share on Facebook Share on twitter Pin It e-mail