J-curve

I bevitori moderati di vino presentano rischi minori di mortalità per qualsiasi causa (rischio di moralità totale inferiore) rispetto a coloro che si astengono o devono pesantemente. Quest’associazione ampiamente riconosciuta è nota come curva a J. La curva a J è attribuibile all’effetto benefico sulla salute cardiovascolare che compensa gli effetti negativi di alcuni cancri con conseguente diminuzione del rischio di decesso per qualsiasi causa possibile. Il rischio relativo di morte è il più basso tra bevitori da leggeri a moderati e aumenta tra coloro che si astengono. Tuttavia, il rischio aumenta notevolmente a ogni bicchiere oltre la soglia di moderazione! Di conseguenza, se uno o due bicchieri sono considerati “buoni per la salute”, superare le linee guida non porterà alcun beneficio aggiuntivo, soltanto danno.

Il consumo eccessivo di bevande alcoliche aumenta l’esposizione a una vasta gamma di fattori di rischio, che incrementano il rischio con la quantità di alcol consumato. Thus, it is crucial to prevent abusive consumption. L’abuso di alcol è associato a una serie di patologie croniche a lungo termine che abbassano la qualità di vita, come ipertensione, disturbi cardiovascolari, cirrosi epatica, alcolismo, varie forme di cancro, danno cerebrale associato all’alcol e una serie di altri problemi. Non solo la quantità di alcol, ma anche i modelli di assunzione sono importanti. I riscontri ottenuti da una meta-analisi supportano i risultati di altri studi, secondo cui il binge drinking sarebbe dannoso per la salute del cuore. Gli autori hanno concluso che è meglio che i bevitori evitino il binge drinking, non solo per gli eventuali effetti cardiaci, ma anche per rischi molto più immediati, come incidenti e violenza.

Oltre alle questioni sanitarie derivanti dal consumo eccessivo di alcol, vi sono conseguenze sociali, sia per i bevitori, sia per gli altri membri della comunità. nocive per familiari (bambini compresi), amici e colleghi, nonché per presenti ed estranei.

Il riepilogo precedente è un sommario sull’argomento, per maggiori dettagli e domande specifiche, fare riferimento agli articoli nel database.


Files attached to this article:

Share on Facebook Share on twitter Pin It e-mail